Un calendario dell'Avvento fa casa

Pubblicato il da Sara Gianfelici


Quest'anno faccio davvero fatica ad immergermi nell'atmosfera del Natale. Non ho ancora comprato neanche un regalo, il mio sguardo fugge le vetrine dei negozi, cerco di non vedere i reparti speciale Natale nelle grandi catene e soprattutto non ho acquistato gli inserti "Feste" nelle mie riviste di cucina preferite.


Insomma, ho semplicemente voglia di scegliere io stessa quando sarà venuto il momento per mettermici. Il peggio, è che si può evitare del tutto di pensarci, malgrado gli sforzi prodigati tutt'intorno a noi. Bisogna dire che ho la facoltà di vivere sotto una campana che mi aiuta molto.

La sola cosa alla quale non faccio deroghe è il calendario dell'avvento per i bambini perché non ho voglia di impattarli coi miei stati d'animo di adulta.

Non mi ci vedevo a tirar fuori il mio vecchio abete in tessuto, un pelino kitsch, in cui ho messo per degli anni due cioccolatini in ogni taschino.

Quest'anno ho fatto innovazioni. L’idea si è avvicinata dolcemente alla mia mente e si è concretizzata durante un giro da Loisirs et Création con Gabrielle, che si è improvvisamente fatta prendere dalla passione per la fabbricazione di braccialetti in tessuto Liberty.

Ieri, mentre i bambini erano a scuola e al liceo, mi sono divertita a confezionare dei calendari dell'avvento.

Ecco la versione fatta per Noé. Quella di Gabrielle ci assomiglia molto, in altre tinte.

E' una cosa da niente farli, tanto è facile. La cosa più lunga da fare è stata scattare una foto che ne rendesse l'effetto.

Per questo calendario dell'avvento basta avere del filo, dei sacchetti da confetti o della pellicola trasparente se non avete a disposizione quelli, dei nastri o della ràfia per fissare ogni sacchetto al filo o delle mollettine tipo da bucato che si trovano nei negozi di hobbistica creativa.

Al centro ho aggiunto una palla di Natale trasparente, trovata da Loisirs et Création. Potete aggiungerne di più ma il vostro calendario costerà di più.

Non vi rimane che mettere due o tre quadretti di cioccolato, prelevati da una tavoletta, nei sacchetti da confetti tagliati in due o nella pellicola trasparente, chiuderli con una mollettina, un nastro o della ràfia e poi agganciarli al filo.

Immagino che si possa procedere in modo diverso. Se vi lanciate nell'avventura, non esitate a condividere le vostre creazioni.

Mi sono proprio divertita a farli. Trovo che rilassi realizzare questo genere di cose e adoro i momenti passati a fare delle sorprese, da sola in cucina.

Stasera li appendo, non so ancora dove, ma so che non starò nella pelle dall'eccitazione quando Noé lo scoprirà mercoledì mattina.

Per Gabrielle bisognerà aspettare sabato perché è partita stamattina all'alba, in viaggio con la sua classe.

E voi, li fate i calendari o li acquistate?

Con tag hobby

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post