Un esame per gli aspiranti cittadini spagnoli

Pubblicato il da Margherita Guastamacchia



Come sanno, tutti i giudici sono annoiati, la giustizia non ha problemi di tempo. E l'ozio, spesso, risveglia l'immaginazione. E quando i giudici hanno a disposizione tempo ed immaginazione, possono decidere di sottoporre qualcuno ad un esame. Un test di “spagnolitá” per gli immigranti che vogliono la nazionalità spagnola. Una richiesta già comune in altri paesi.

Fino ad ora in Spagna non é previsto dalla Legge, ma con potere, tempo e una buona dose di xenofobia si può arrivare e proposte del genere.

Più precisamente poco tempo fa, nel corso del programma El Intermedio alcuni spagnoli vennero sottoposti a domande molto più semplici. Il risultato fu spaventoso (per esempio: La guerra civile fu quando i francesi fucilarono gli spagnoli ed ebbe luogo nel 1954 o il 12 ottobre si celebra la Costituzione". Consiglio di vedere il filmato). Ma se uno straniero vuol diventare cittadino spagnolo non può di certo permettersi d'essere ignorante.

Io non sono favorevole agli esami, ma non mi opporrei ad un questionario ben formulato, con questioni attinenti. Delle domande sul vero mondo degli spagnoli e non sulla dolorosa storia di Spagna.

Bisogna essere moderni. Ecco qui un decalogo come esempio:

  • Qual'è il nome della seconda moglie di Jesulín [noto matador]?

  • Che paese é arrivato secondo ai mondiali di calcio?

  • Come si chiama il presentatore televisivo corteggiato costantemente da Mariñas?

  • Chi é la presentatrice del “magnifico” programma televisivo chiamato Gran Hermano [Grande Fratello] ?

  • Nominate tre marchi automobilistici.

  • Come si chiama la duchessa più famosa di Spagna, pettinata come un cespo di lattuga?

  • Lolita Flores si é presentata a “Mira quién baila”?

  • Da che paese proviene la Coca Cola?

  • Come si chiama il tennista spagnolo più famoso del mondo?

  • Qual'è il cognome della più celebre Belinda di Spagna?


Sono convinto che la maggior parte degli spagnoli approverebbe l'esame. Ed approverebbero anche gli immigranti che hanno la tele. Questo é un vero e proprio esame di cittadinanza. Su ciò che la gente sa.

Ma questi giudici vogliono vedere il sudore. Quando ci si mettono, rendono le cose difficili. Le domande sono capziose. Perché, cari amici ed amiche, se cambia il governo, le cose vanno avanti piú o meno nello stesso modo. Ma che succederebbe se in questo paese non esistesse la Esteban o se la Roja non avesse vinto il Mondiale? La nostra vita sarebbe, senza dubbio, più vuota.

Con tag Humour

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Un examen para los inmigrantes candidatos a la ciudadanía española 08/30/2010 09:41

[...] E-Blogs traduce y publica las traducciones de este artículo de Rafa Osuna en alemán, francés, italiano e [...]