Germania: i nanerottoli cambiano il mondo!

Pubblicato il da Rossella Cadeddu




Il Cricetus cricetus rappresenta il successo assicurato, un nanerottolo, che può cambiare il mondo e che lo sta facendo. Sempre, là dove i sostenitori del progresso, della globalizzazione, della costruzione delle strade e della cementificazione, cominciano a trasformare secondo la loro immagine il paesaggio naturale intorno a noi, entra in gioco il Cricecus cricecus, meglio conosciuto come criceto, come un intelligente partigiano in missione segreta. Questi buffi animaletti hanno impedito la costruzione di un nuovo centro d’auto d’occasione, del tutto inutile, della Daimler-Chrysler AG a Wiedemar vicino a Delitzsch così come hanno ritardato per anni la creazione di un parco industriale nei pressi di Aquisgrana, che doveva creare 12.000 posti di lavoro contro la natura.

Proprio l’esempio di Aquisgrana mostra, comunque, quanto sia importante il costante impiego dei criceti. Ad Aquisgrana gli specialisti avevano trovato solo buchi nel terreno, che indicavano la presenza di specie protette. Quando in seguito si è scoperto che nessun criceto viveva sul posto, la costruzione è proseguita senza pietà. Un insegnamento di cui il gruppo di Feldhamsterverleih.de* da allora, si è servito di conseguenza. La difesa della natura è possibile, quando entrano in gioco specie a rischio, e pertanto è necessario prendersi cura delle specie in via di estinzione, anche dove non esistono. "Grazie alla promulgazione, nel corso degli ultimi 20 anni, di molte norme per la salvaguardia degli habitat delle specie a rischio di estinzione, è ora possibile intervenire efficacemente contro le modifiche del paesaggio sempre più feroci", spiegano i fondatori sulla loro homepage. Attraverso l’insediamento mirato delle specie a rischio estinzione nelle zone minacciate dallo sfruttamento, si possono sollevare obiezioni sulla base di tali disposizioni. "I progetti di costruzione saranno schiacciati dal peso dei costi aggiuntivi prodotti da un eventuale aiuto al fallimento del progetto e questo potrebbe ostacolarli del tutto."

Non è neanche molto costoso. Il costo settimanale del completo insediamento dei criceti compresa la preparazione di una tana per criceti fatta da specialisti, l’avvio delle necessarie operazioni sulla stampa attraverso l’invio di una lettera di un lettore esperto e l’approvvigionamento di cibo per l’insediamento sul territorio delle "truppe" sono stati circa di € 292,50. Per animali pregiati come il castoro e la lontra ci vogliono poco meno di 500 dollari, con costi non molto più alti, e sarebbe anche possibile usare lepidotteri rari, come le Coenagrion Armatum e le Scolitantides Orion, o se il cliente decide per l’ululone dal ventre rosso (Bombina bombina) per fermare la costruzione, ad esempio, di un autostrada, ne riceve una coppia per la colonizzazione di acque adeguate, incluse le informazioni per le locali associazioni ambientaliste con foto degli animali.

Una strategia che paga sempre. Così, ad Halle, nella Germania centrale, recentemente è stato possibile fermare, per due anni, la costruzione di un Fitness-Center assolutamente non rilevante per la salute pubblica, dopo che nelle cantine a volta di un’antica fabbrica in rovina dell’epoca della DDR è stata scoperta una colonia di pipistrelli impiantata da esperti del "noleggio" dei criceti. Anche la conclusione dei lavori per la tangenziale intorno a Halle è stata impedita con successo dopo che degli specialisti avevano piantato felci rare e avevano sparso su un prato accanto al tracciato stradale previsto coleotteri di vitale importanza per la regione. Dei progetti in corso, così si dice del "noleggio" dei criceti, purtroppo, non si può parlare, poichè la divulgazione delle attività del personale del FHV renderebbe "un po’ più difficile" il successo di questo espediente. Gli interessati possono visitare direttamente il sito di "noleggio" su Internet, in cui gli esperti saranno felici di rispondere a tutte le domande, con discrezione.

* Nota del redattore: Il sito web della Associazione Feldhamsterverleih.de esiste veramente. I due fondatori l’hanno creata per sapere se esiste una domanda per questo tipo di servizio. Ma - finora - l’offerta è solo satirica!

Con tag ambiente

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post