Possiamo ancora credere all'OMS?

Pubblicato il da Margherita Guastamacchia

[caption id="attachment_8073" align="alignleft" width="304" caption="Le cifre reali della Gripe A. Cliccare sull'immagine per ingrandire . Infográfica di GDS Infographics/Flickr (CC"][/caption]

Adesso risulta che l’OMS ( Organizzazione Mondiale della Sanità) ha cominciato a consigliare ai governi su come risparmiare e non sprecare soldi del settore sanitario. Dicono che si potrebbe risparmiare tra il 20 ed il 40% della spesa sanitaria. E, dico io, questo non sarebbe neanche del tutto sbagliato, se a dirlo non fosse l’OMS.

Che volete che vi dica. Se lo dicesse qualcun altro magari me lo crederei pure. L’OMS ha perso ogni credibilità? O non ci ricordiamo che è successo poco più di un anno fa? Abbiamo già dimenticato che questa gentaglia ha propagato la campagna del terrore più grave della storia della medicina? Tutto il pianeta terrorizzato dalla presunta Pandemia dell’Influenza A.

Ricordiamo solo qualche dato. Le previsioni dicevano che un terzo del pianeta si sarebbe contagiato, ossia più di 2 miliardi di persone. Tra i quali circa 150 milioni sarebbero dovuti morire. Quindi, per prevenzione. era necessario vaccinare mezzo mondo.

Ed ora i dati reali. Si sono contagiate circa 2 milioni dei 2 miliardi di persone previste. Sono morte 18.000 persone dei 150 milioni vaticinati, delle quali 12 in Spagna, dove sono stati comprati tredici milioni di dosi di vaccino e ne sono stati usati due (nella maggior parte dei casi per paura, visto che non ce n’ era bisogno). Per un’influenza normale muore mezzo milione di persone all’anno, 3000 solo in Spagna.

Con questi numeri, questi truffatori hanno sparso il terrore, i loro padroni, i laboratori, si sono riempiti d’oro ed hanno superato la crisi attraverso la quale stavano passando e gli Stati stanno ancora cercando di smaltire tutte le vaccinazioni.

E non ci sono scuse, molto prima di comprare le vaccinazioni, era già chiaro che questa pandemia era un bluff. Più concretamente, l’eccesso di zelo ha fatto spendere alla Spagna 100 milioni di euro inutilmente, in un momento già non propizio. Bisognerebbe domandare all’allora Ministro della Salute Jiménez se era a conoscenza dei legami, che vennero poi resi noti, tra i vertici della OMS e la lobby dell’industria farmaceutica.

Mi spiace, ma non mi fido, per me dietro questi consigli c’è qualcuno che cerca di tirare acqua al suo mulino. Venderci qualcosa o magari questo desiderio di spese meglio gestite può nascondere l’intenzione di mettere parte del budget in mani private. Ne abbiamo abbastanza d’inganni.

[caption id="" align="alignright" width="318" caption="AAA CERCASI malati di Influenza A (domandare per Trini)"]gripe_anuncio_310x407_3[/caption]

Adesso dice ai governi come risparmiare ,quando prima li ha aiutati a spendere inutilmente milioni di euro in vaccinazioni. Chiunque avesse commesso un errore di queste proporzioni sarebbe dovuto dimettersi.

Tuttavia, stanno lì, gli stessi di sempre, lavorando come grandi capi dell’OMS e, nel loro tempo libero assessorando le industrie farmaceutiche.

Che se ne vadano a casa! Basta di scherzi. Tra questi medici da quattro soldi ( quelli dell’OMS), i politici che gli vanno dietro senza chiedergli responsabilità ( il nostro governo, per esempio) e le insaziabili multinazionali farmaceutiche, ci vogliono fregare.

Comincerò ad avere fiducia nell’OMS quando cambierà la dirigenza e si possa garantire che la nuova gestione non sia vincolata all’industria farmaceutica. Intanto, non credo a nulla di ciò che proviene da lì. E, occhio, perché si dice che stanno già preparando un’altra epidemia su scala mondiale.

Nel 2009 l’OMS ha ricevuto il Premio Príncipe de Asturias de Cooperación Internacional. Non ho ancora capito se la giuria rappresentasse l’ industria farmaceutica o se abbia semplicemente avuto un occhio di riguardo.

Con tag Economia

Commenta il post