La saga di Twilight – Un vampiro, il genero perfetto?

Pubblicato il da Rossella Cadeddu





Nel racconto di Bram Stoker del 1897, “Dracula” era un erotomane impegnato in una crociata contro tabù e pruderie dell’epoca vittoriana – amatore e seduttore, vampiro e distruttore. Leggendo i nuovi romanzi sui vampiri, si ha l’impressione di sfogliare un fotoromanzo rosa su Bravo1.

Lydia Ewelin Benecke: E’ vero. Il solare ragazzo -vampiro  Edward Cullen della serie “Bis (s)” 2 ad esempio, non incarna nient’altro che il classico principe azzurro. Viene rappresentato come divinamente attraente, moralmente irreprensibile e ogni volta si occupa della salvezza dell'anima della sua compagna umana Bella, che puntualmente trae in salvo da situazioni pericolose. In totale contrapposizione a “Dracula”, che si comporta sempre come un essere egoista e governato dai propri istinti, che detesta i valori cristiani e che non vuole proteggere, ma possedere Mina, la donna da lui bramata. (...)

Quali sono allora i bisogni, i desideri che animano i “Fanpires” di "Bis(s)" e "Twilight"?

Lydia Ewelin Benecke: In passato, i desideri di piena soddisfazione personale e di libertà sessuale trovavano espressione nelle fantasie sulla figura amorale e dissoluta del Conte Dracula. Nella nostra società di oggi, per fortuna, anche le donne hanno svariate opportunità per esprimere le proprie capacità - nel lavoro così come nella coppia e nella sessualità. Gli aspetti negativi di questo sviluppo però sono che i rapporti spesso non durano per la vita, e che il tradizionale principe dei sogni, che assicura allo stesso tempo sesso, fedeltà, romanticismo e sicurezza, è un modello che tende a scomparire.
Da questo punto di vista è comprensibile che un eroe dei romanzi come Edward, che tiene i suoi impulsi sotto controllo e pratica il sesso solo in un rapporto d'amore stabile, piaccia molto di più a tante lettrici rispetto al libertino Dracula - il cui stile di vita oggi, in una grande città, probabilmente non darebbe molto nell'occhio. (...)

Il che potrebbe essere visto in modo assolutamente positivo - se l’autrice di  "Bis (s)", Stephenie Meyer, non si professasse apertamente Mormone, ed ex studentessa della Brigham Young University nello stato mormone dello Utah. Un istituzione il cui "codice d'onore" proibisce tra l'altro relazioni extraconiugali e omosessuali

Lydia Ewelin Benecke: Sì, la famiglia Cullen nella serie "Bis(s)", vive secondo i principi mormoni. Il tredicesimo articolo della fede mormone riassume questo atteggiamento come segue: "Noi crediamo di dover essere onesti, fedeli, casti, benevoli e virtuosi, e di fare il bene a tutti gli uomini. (...). Se vi sono cose virtuose, amabili, di buona reputazione o degne di lode, queste sono
le cose a cui aspiriamo."
Questo è lo stile di vita dei Cullen in forte contrasto con gli altri vampiri che sono "malvagi" e mettono in campo i loro impulsi, senza riguardo per la vita umana. I vampiri nei romanzi della serie "Bis (s)" sono personaggi stereotipati, rigidamente divisi in buoni e cattivi. Il messaggio di Stephenie Meyer è dunque tipico della sua fede mormone: gli impulsi peccaminosi devono essere controllati per mezzo di forti principi morali.
D'altra parte l'idea di racchiudere valori e morale cristiana in una storia di vampiri non è così nuova. Anche nel romanzo di Bram Stoker, "Dracula”, prevale il mantenimento dei valori, delle norme e delle istituzioni dell'ordine sociale esistente: la lotta contro gli impulsi repressi viene vinta alla fine con la distruzione di Dracula.

Sarà possibile leggere l’intervista completa nel prossimo numero di Skeptiker che probabilmente sarà pubblicato alla fine di Agosto.

Questa traduzione è una versione ridotta di E-Blogs. La versione integrale dell’articolo può essere letta qui.

N.d.T.

1. Bravo è il settimanale più diffuso nei Paesi di lingua tedesca che si rivolge ad un pubblico di teenagers. Si occupa di musica, cinema e televisione.

2. Bis(s)-Tetralogie - titolo originale The Twilight Series - è il ciclo di romanzi scritto da Stephenie Meyer, sulla vita di Isabella Swan, un'adolescente che si trasferisce a Forks nella penisola di Washington e si innamora di un ragazzo tanto misterioso quanto bello, Edward Cullen, che fa parte di una famiglia di vampiri.

Con tag Germania

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post

Twilight Saga - der Vampir, ein Traumschwiegersohn? 09/02/2010 21:49

[...] Artikel wurde von E-Blogs auf Französisch, Englisch, Spanisch und Italienisch übersetzt. Haben Sie eine Bemerkung zu der Übersetzung? Schreiben Sie uns: [...]