Vecchi residenti contro i nuovi: un quartiere tedesco che cambia nel tempo

Pubblicato il da Rossella Cadeddu



[caption id="attachment_2735" align="alignleft" width="320" caption="Foto Frontbumpersticker"][/caption]

[caption id="attachment_585" align="alignright" width="500" caption="Losch / Wikimedia"][/caption]

La causa della lite, apparentemente, è stata una discussione su quale paese avesse vinto la Coppa del Mondo più spesso, Germania o Italia. Il tedesco, che aveva perduto il dibattito, dopo aver lasciato, frustrato, il pub, è tornato indietro e ha sparato alla testa ai due italiani. Che morte senza senso! Questa tragedia, che ha avuto luogo ieri mattina al Columbus, è terribile, ma è anche simbolica. È espressione di un contrasto cominciato nel quartiere circa 20 anni fa, quello tra lo Steintor come era una volta e lo Steintor come presto sarà.
Ad eccezione del palazzo del giornale locale e della stazione di polizia a Herschelstrasse, nel quartiere di Steintor tutte le costruzioni  storiche  sopravvissute alla guerra verranno demolite. Al loro posto, verrà costruito secondo i principi dell’architettura funzionale. Orribili blocchi di cemento con facciate a buon mercato, spezzati da lotti liberi e altezze di gronda irregolari, divisi da ampie strade che toccano i palazzi, con i gas di scarico e i tram sferraglianti dal rumore assordante. La zona aveva già un aspetto miserevole quando era stata costruita, e qui, tra la sporcizia e gli schiamazzi, si erano insediati squallidi pub, tavole calde rancide, e turpi bordelli. L'incubo diventato realtà di ogni urbanista, ma per i suoi abitanti, un pezzo di casa. Non bella, ma mia.

Chi sa se la zona oggi non avrebbe continuato a vegetare pigramente e spensieratamente nello stesso stato se non fosse arrivato l'Expo. Non possono esserci al mondo ancora cose di questo genere!, si disse. Dalla metà degli anni '90, sono stati realizzati numerosi progetti di costruzione per rimodernare il quartiere (...) Seguendo questa idea sono stati costruiti: un albergo, una sala eventi, degli shisha bar, il tutto si potrebbe chiamare una "gentrificazione del quartiere" per parte di italiani distinti che ha avuto luogo e continua ad aver luogo sotto la guida dell' Hells Angels di Hannover.

Gli sconfitti in queste fasi di cambiamento sono stati quelli a cui piaceva di più come era prima (...) Con il tempo sarà alla moda tra i frequentatori di feste, alla fine di un’intera nottata di festeggiamenti, "la discesa nel fango", e quindi si andrà nei bar fatiscenti, che diventano sempre meno numerosi, a prendere in giro i clienti abituali. Umiliazioni che fanno male. “Prima o poi picchierò a sangue quei vanitosi bellimbusti laggiù, fino a quando non crederanno più di essere migliori.” Si sentono di continuo frasi di questo genere cariche di rabbia blaterate dagli individui profondamente ubriachi che all'alba, sbronzi, si trascinano fuori dalle loro tane.

Ci si sarebbe potuto chiedere già da molto tempo se prima o poi sarebbe scoppiata una lite. E' successo ieri. Se si crede ai media, la lite si è svolta tra un cliente abituale del Colombus e un dipendente del ristorante italiano dall'altra parte della strada. Due mondi che si sono scontrati e di cui sono rimasti solo i cocci. Che sarebbe finita in questo modo nessuno lo avrebbe mai pensato.

Questo testo è una versione abbreviata dell' articolo originale. ?

Con tag Germania

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post